Watch Out!

Children and teenagers are often distracted by their smartphones. In traffic this can have fatal consequences.
Watch Out! is an ideal tool against the dangers of distraction as gaming, writing or reading:
it immediately blocks any smartphone activity on the device itself, seconds before crossing the street.

Schermata 07-2457213 alle 08.04.42

Once the app is installed, distracted kids are warned at dangerous locations like traffic lights: their devices receive a signal from a beacon transmitter nearby. A warning screen appears and all smartphone activities like gaming, writing or reading are immediately blocked. As a result the kid’s attention is fully brought back to traffic.
Mark dangerous locations like pedestrian crossings or traffic lights in your environment on the map.
Our Watch Out! team will check whether a beacon transmitter will be installed at the location.

http://www.watchout-app.com

Schermata 07-2457213 alle 08.13.02

<<L’operatore tedesco O2 ha sviluppato un’app insieme a Plan.net che attraverso beacon collocati sulle paline dei semafori invia un allarme via bluetooth in prossimità di incroci pericolosi.
Il suo nome, Whatch Out!! (“Fai attenzione”), rimanda immediatamente allo scopo finale del progetto urbano: avvisare e proteggere le persone che abitano la città e le sue strade, in particolare i giovani.
Gli adolescenti oggi camminano sempre con gli occhi bassi sui loro smartphone e, concentrandosi sul dispositivo che hanno in mano, ignorano ciò che accade attorno a loro. Non badano alle condizioni del traffico e alla sicurezza stradale correndo quindi parecchi rischi soprattutto nell’attraversare la strada.
Questo fenomeno, ovvero il camminare mentre si è concentrati sul proprio smartphone, si chiama Distracted Walking ed è un comportamento out of home per eccellenza. Il distracted walking quindi è un concetto che porta dietro di sé una serie di preoccupazioni e problemi da risolvere.
Come? Ci ha pensato O2 che oltre all’applicazione ha creato un sito dedicato che permette ai genitori, gli individui più sensibili su questo argomento, di segnalare percorsi o punti particolarmente pericolosi dove installare altri beacon.  O2 è dunque riuscita a creare una comunità di persone che parteciperanno al design del servizio stesso, d’altra parte chi ha la conoscenza migliore del territorio se non chi lo abita?
In Italia, secondo una statistica ISTAT-ACI pubblicata il 4 novembre 2014, si sono verificati 181.227 incidenti stradali nel corso del 2013 e 1 incidente ogni 10 è stato un investimento di pedone. Inoltre analizzando le cause degli investimenti circa il 42 % sono avvenuti per un comportamento scorretto del pedone. Negli ultimi anni infatti le lesioni ai camminatori distratti sono cresciute e anche se non ci sono dati solidi che collegano i pedoni uccisi o feriti negli incidenti stradali all’uso di oggetti elettronici, il progetto di O2 è una strada possibile verso la risoluzione di una parte del problema.
Whatch Out è allo stesso tempo un modello di sharing economy, un elemento di arredo urbano che offre un servizio intelligente e partecipativo ed uno modo per arricchire e arredare la città che contribuisce al renderla un luogo più sicuro e che permette alle persone di percorrere le sue vie quasi ad occhi chiusi, come se si aggirassero nei corridoi di casa.>>

Alessandro Loro e Marta Fiascaris

dal blog di IGPDecaux

http://www.igpdecaux.it/blog/watch-out-app-avvisa-pedoni/

.

.

.

About paesaggisensibili

Architect and senior fellow of the McLuhan Program in Culture and Technology of Toronto University, I'm a member of the board of directors of the Italian National Institute of Architecture (IN/ARCH) in Rome, where since 2003 I am in charge of the Institute Master Programs. My studies are rooted in the fields of architecture and philosophy of science with a special interest in biology and anthropology. Key words for my research are: Man, Space, Nature, Technique, Webness, Ecology, Relations, Interactions, Resources, Energy, Landscape, Footprint, Past and Future. My goal is to build critical understanding of the present to suggest useful strategies to build the future.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

w

Connecting to %s

%d bloggers like this: